A volte di Alessandro Leonoro

Secondo racconto dello scrittore emergente Alessandro Leonoro con copertina e illustrazioni di Silvio Sangiorgi.

Copertina del racconto A volte di Alessandro Leonoro

“A volte” è un interessante racconto lungo che attrae il lettore nella
magica spirale dei ricordi. La narrazione, non a caso sembra procedere
per fotogrammi senza rispettare una vera e propria cronologia. Le immagini
bucano la nebbia della memoria e solo la giovanile narrazione
di Alessandro Leonoro, ridona loro per un breve attimo, qualità, luce
e spessore. Numeri romani scandiscono i capitoletti, senza titolo, che
puoi leggere anche avulsi dall’intreccio generale della storia.
Il lettore, curioso, viene proiettato così in un altro tempo e in un altro
spazio dov’è potente il sentimento di coesione amicale che unisce una
generazione di giovani del quartiere San Lorenzo a Sezze.
In questa circostanza di socievole condizione, contesto difficile oggi da
ritrovare, la condivisione degli stessi valori e delle medesime azioni,
anima una vita paesana fatta di passioni, studio, sacrificio e forte impegno
per vivere al meglio la faticosa quotidianità e migliorare il proprio
status sociale.
È innegabile che gli eventi narrati, oltre ad essere rappresentativi di un
“prezzo” pagato all’esistenza stessa, connotino il racconto di un vago
sentimento di eroicità quotidiana, quella di cui spesso si tace, ma in cui
si consumano i drammi individuali degli amici di San Lorenzo.
In “A volte”, resta certo un unico grande insegnamento: dove l’amore
sembra cedere il passo è l’amicizia a volare.
Anna Castrucci


Disponibile su: